Home Celebrities Laura Pausini, la prima intervista dopo il matrimonio: “Lo abbiamo fatto per nostra figlia”

Laura Pausini, la prima intervista dopo il matrimonio: “Lo abbiamo fatto per nostra figlia”

by Elijah Stevenson

Ospite a Deejay Chiama Italia, Laura Pausini racconta il matrimonio a sorpresa con l’amato Paolo Carta davanti alla figlia Paola: “Ho scelto una fede nera e l’abbiamo presa su internet. Volevamo fosse una sorpresa per tutti”

La prima intervista di Laura Pausini dopo il matrimonio, direttamente negli studi di Radio DEEJAY. La cantante è ospite di Deejay Chiama Italia, il programma condotto da Linus Nicola Savino in onda ogni mattina feriale dalle 10 alle 12, il giorno dopo l’annuncio del “sì” con il compagno di una vita (e adesso maritoPaolo Carta.

Clicca il video qui sotto per vedere la prima parte dell’intervista di Laura Pausini a Radio DEEJAY.

Laura Pausini: “Il matrimonio? Una sorpresa per tutti”

Matrimonio Laura Pausini, l’intervista: “La cosa più bella è stato organizzarlo come sorpresa”

In studio per raccontare la sua impresa per celebrare i 30 anni di carriera#Laura30, cantando a New York, Madrid e Milano in 24 ore, Laura Pausini racconta il suo matrimonio:

Abbiamo fatto la festa una settimana prima delle pubblicazioni, quindi sono venuti tutti con l’idea di venire a fare la festa del mio anniversario. Avevo detto che era una cena molto easy, mi chiedevano: “Come ci dobbiamo vestire?”. E io dicevo: “Mah, io mi vesto come a Sanremo”. “Ah che carino”. C’erano circa sessanta persone. Eravamo pochi intimi, volevamo fare una cosa privata, per noi.

Il vestito da sposa di Laura Pausini, lungo in raso liscio, girocollo, con strascico e dalla silhouette morbida, con blazer lungo, ha fatto colpo sugli utenti dei social. Per gli ospiti del matrimonio di Laura Pausini è stata una sorpresa totale:

Il fatto di averlo organizzato come una sorpresa è stata la cosa più bella. Dovevate vedere le facce. Quando tutti sono arrivati alla cena io ero davvero vestita da Sanremo. Poi sono andata in bagno, mi sono cambiata dietro a una tenda e sono rientrata vestita da sposa. Abbiamo fatto una playlist col telefono, l’abbiamo messa sulle casse da portare a casa.

Matrimonio Laura Pausini: “Ci siamo sposati per nostra figlia”

Durante l’intervista a Radio DEEJAY Laura Pausini spiega anche perché ha sposato Paolo Carta, dopo 18 anni di relazione stabile senza sentire la necessità del matrimonio:

Ci siamo sposati principalmente per nostra figlia, che praticamente da quando è nata ci chiede perché non siamo sposati. Anni fa avevo anche fatto una canzone, Il nostro amore quotidiano, che finiva con la frase “Una promessa non è un documento/E per amarci non ci servirà”. Sinceramente non avevo la necessità di mettere una firma in un documento, so bene cosa provo e cosa abbiamo costruito e vogliamo costruire. Però ci sono tante cose burocratiche che, come sapete, hanno bisogno di essere formalizzate.

Laura Pausini, la figlia Paola: “È molto portata per tutte le cose artistiche”

Al matrimonio di Laura Pausini, e non poteva essere altrimenti, la damigella era la figlia Paola. Proprio lei, come spiegato dalla cantante, è stato uno dei motivi principali per cui ha deciso di fare il passo del matrimonio con Paolo Carta.

Anche se ha appena compiuto dieci anni, in sua figlia Laura Pausini riconosce una certa attitudine per tutto ciò che comporta della creatività:

Paola è molto portata per tutte le cose artistiche. La fantasia è una delle sue peculiarità. Canta, balla, disegna, scrive storie…

Laura Pausini racconta anche un aneddoto su sua figlia, che le ha permesso di conoscere Paola Cortellesi, oggi grande amica della cantante (e tra i pochi invitati del matrimonio):

Lo sapete com’è nata l’amicizia la mia amicizia con Paola Cortellesi? Sono io che l’ho stalkerata (ride, ndr). Quando ho partorito la mia Paolina, in ospedale mia sorella mi ha portato un giornale dove c’era scritto che la Cortellesi aveva partorito una figlia chiamandola Laura. Io avevo appena chiamato la mia Paola. Allora ho detto: “Dobbiamo trovare il numero”. Ho chiamato Giorgia, la cantante, che è una nostra amica in comune, e le ho chiesto se avesse il numero della Cortellesi. Le ho detto: “Guarda, abbiamo chiamato le figlie con i nostri nomi senza neanche conoscerci. Dobbiamo farle incontrare”. Dopo un mese che sono nate si sono incontrate a casa sua. Ora le nostre figlie vanno a scuola insieme.

Matrimonio Laura Pausini, la fede: “L’abbiamo comprata su internet”

Un’altra curiosità sul matrimonio con Paolo Carta deriva dalla fede di Laura Pausini, indossata e mostrata con emozione durante l’intervista a Radio DEEJAY:

Da sempre abbiamo pensato che volevamo la fede nera, che è stata un po’ difficile da trovare. È molto easy, l’abbiamo comprata su internet. Non abbiamo detto a nessuno che ci sposavamo, lo sapevano solamente mia sorella e Nicole, la mia assistente. Volevamo proprio organizzarlo in modo che nessuno sapesse: nessun parente, nessun amico, nessun collaboratore. Non è stato molto semplice. Ci lavoriamo da agosto dello scorso anno.

Laura Pausini, l’evento per i 30 anni: “Mi sentivo Linus”

Il 2023 speciale di Laura Pausini le ha già riservato molte novità e proseguirà con un tour in Italia e nel mondo. La cantante ha festeggiato i 30 anni di carriera esibendosi a New York, Madrid e Roma nell’arco di 24 ore:

30 ore in giro per il mondo? È stata una figata. Mi sentivo Linus. Lui si prepara, si allena sempre. Io non sono così brava. Volevo fare il trentennale solo in un giorno. Non volevo fare la solita festa annuale. Volevo che il 27 febbraio, giorno in cui ho vinto Sanremo, finisse tutto.

L’idea iniziale di Laura Pausini per i 30 anni di carriera era ancora più originale:

Allora la prima idea che ho avuto era di prendere un furgone come quelli con cui andavo al piano bar con mio padre, e magari usarlo come palcoscenico. Partire dal sud Italia al nord andando in 30 case di 30 fan iscritti al fan club senza avvisarli, suonare il campanello e cantare una canzone. Non l’ho fatto perché non esiste un furgone così, ma soprattutto perché non sarei riuscita a farlo in 24 ore. Invece sono riuscita a fare New York, Madrid e Milano in 24 ore. Però prima o poi la faccio.

Clicca il video qui sotto per vedere la seconda parte dell’intervista di Laura Pausini a Radio DEEJAY, in cui l’artista parla del suo tour 2023 e 2024.

You may also like

Leave a Comment

tech-economy-news-high-resolution-logo-white-transparent

@2023 All Right Reserved. Tech Economy News